Tassa sui rifiuti - TARI

ADEMPIMENTI

Dal 1° gennaio 2014 è in vigore la TARI (Tributo Servizio Rifiuti), con conseguente soppressione di tutti gli altri prelievi (TARES, TARSU, TIA, addizionali EX ECA) relativi alla gestione dei rifiuti urbani.

SUPERFICIE PER LA QUALE SI VERSA IL TRIBUTO

La superficie delle unità immobiliari a destinazione ordinaria iscritte o iscrivibili nel catasto edilizio urbano assoggettabile al tributo è costituita da quella calpestabile (ovvero i metri quadrati netti misurati al filo interno delle murature o sul perimetro interno delle aree scoperte) dei locali e delle aree suscettibili di produrre rifiuti urbani ed assimilati.  Ai fini dell'applicazione del tributo si considerano le superfici dichiarate o accertate ai fini della TARSU (D.Lgs. 507/1993) e della TARES (D.L. 201/2011, art. 14).
Presupposto per l'applicazione del tributo è il possesso, l'occupazione o la detenzione, a qualsiasi titolo, di locali o di aree scoperte a qualunque uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati, ovvero:
a) tutti i vani comunque denominati stabilmente infissi o semplicemente posati al suolo, chiusi o chiudibili verso l'esterno;
b) aree scoperte operative, comunque utilizzate, ove possano prodursi rifiuti assimilati agli urbani.

SOGGETTO CHE E' TENUTO AL PAGAMENTO DEL TRIBUTO

Il tributo sui rifiuti è dovuto da coloro che occupano o detengono i locali o le aree scoperte, con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune i locali o le aree stesse.
Per le utenze domestiche e non domestiche si considera obbligato, in via principale, colui che presenta la dichiarazione relativa all'occupazione, conduzione o detenzione, anche di fatto, dei locali ed aree suscettibili di produrre rifiuti.
Per le utenze domestiche, in mancanza dell'obbligato in via principale, si considera obbligato l'intestatario della scheda di famiglia o di convivenza risultante all'anagrafe della popolazione, per i residenti, e il soggetto che occupa, conduce o detiene di fatto i locali o superfici soggette al tributo, per i non residenti.
Per le utenze non domestiche si considera obbligato, in mancanza del dichiarante, il soggetto legalmente responsabile.

 
Unité des Communes Valdôtaines Mont-Cervin
Via Martiri della Libertà, 3
11024 Châtillon (AO)
Tel. +39 0166.569711
pec: protocollo@pec.cm-montecervino.vda.it